FlyingNikka vince il Maxi Class Line Honours Trophy

2 MIN

Vincendo le tre regate costiere disputate nell’arco della settimana, FlyingNikka, il Maxi a foil armato da Roberto Lacorte e supportato dagli sponsor TAG Heuer e Cetilar®, si è aggiudicato sabato il Maxi Class Line Honours Trophy, assegnato alla barca più veloce in assoluto tra i circa 50 Maxi impegnati nella 33ma edizione della Maxi Yacht Rolex Cup di Porto Cervo.

Alla seconda partecipazione dopo l’esordio assoluto dell’anno scorso, il monoscafo “volante” FlyingNikka – il primo Maxi al mondo dotato di appendici con foil a T, evoluzione delle barche dell’ultima America’s Cup ma concepito per le regate offshore – non ha avuto rivali, imponendosi nelle tre regate corse tra le isole dell’Arcipelago della Maddalena da lunedì a mercoledì (rispettivamente di 35, 46 e 30 miglia) con ampio margine su tutto il resto della flotta, formata da barche a vela ben più grandi.

“Ci tenevamo molto a vincere il Maxi Class Line Honours Trophy qui a Porto Cervo ed è un successo che mi piace condividere con tutta la grande famiglia di FlyingNikka, quindi equipaggio, shore team, partner, tifosi… Siamo la barca più veloce, senza discussione, in un evento dove sono presenti i Maxi più grandi e importanti al mondo ed è un traguardo che ci meritiamo, per l’impegno e la passione che abbiamo profuso in questo progetto”, dichiara Roberto Lacorte. “Siamo solo all’inizio della sfida di FlyingNikka e grazie a queste regate abbiamo migliorato ulteriormente la barca, scoprendo nuovi limiti che sono stati prontamente superati. Questo risultato non può che dare energia pura al programma. Ed è una grande soddisfazione da condividere anche con il nostro sponsor TAG Heuer, con cui, partendo da basi comuni fondate sulla tecnologia e sulla passione, percorriamo insieme questo progetto che continua a darci grandi soddisfazioni”.

FlyingNikka si è aggiudicato il Maxi Class Line Honours Trophy con un vantaggio di 1 ora e 46 minuti sul secondo classificato, il 100 piedi Black Jack, scafo di dimensioni quasi doppie rispetto ai 60 piedi di FlyingNikka, su un totale di circa 111 miglia percorse (la somma delle tre costiere), chiuse dalla barca in regata per lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e lo Yacht Club Punta Ala con un tempo finale di circa 6 ore e 6 minuti.

A bordo di FlyingNikka, il timoniere Roberto Lacorte, il Team Manager Alessio Razeto, Lorenzo Bressani, Enrico Zennaro, Andrea Fornaro e Lorenzo De Felice.

Altri consigli
Rimaniamo in contatto
Iscriviti alla newsletter Cetilar, ricevi subito uno sconto del 15% da utilizzare sul tuo primo acquisto!

Iscrivendoti, accetti di ricevere le nostre newsletter e dichiari di essere maggiorenne, di aver letto l'informativa privacy e di autorizzare al trattamento dei tuoi dati per finalità di marketing.