151 Miglia-Trofeo Cetilar 2021: le prime barche all’arrivo

2 MIN

Oltre 200 barche d’altura hanno dato il via, ieri al largo di Livorno, alla 12ma edizione della celebre regata d’altura. I primi Maxi arrivati a Punta Ala già alle prime luci dell’alba di oggi.

Finalmente in acqua, per regatare. È questo, senza alcun dubbio, il leitmotiv della 12ma edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, la regata d’altura, organizzata da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno, che è partita ieri da Livorno, alle tre del pomeriggio, con oltre 200 barche schierate sulla linea del via, dai più piccoli 10 metri ai Maxi di oltre 30.

Uno spettacolo imponente e particolarmente emozionante, soprattutto dopo la pausa forzata dell’anno scorso, quando la 151 Miglia era stata annullata per i motivi che ben conosciamo, scelta dolorosa quanto obbligata, che ha creato ancora più aspettative intorno all’edizione di quest’anno, a giudicare dagli sguardi felici ed emozionati dei velisti incrociati nella mattinata di ieri in banchina.

Condizioni meteo perfette alla partenza, circa 12 nodi di vento da Nord Est con un sole splendente, che la flotta ha affrontato per le prime miglia di navigazione, una rotta che dopo lo start al largo di Livorno, ha portato le barche ad affrontare una boa a Marina di Pisa (in palio il Trofeo Città di Pisa), passaggio obbligato prima di prendere il largo verso l’isolotto della Giraglia, la successiva discesa alle Formiche di Grosseto (lasciando l’Elba a sinistra) e l’arrivo a Punta Ala, dove le barche più grandi e veloci sono arrivate nelle prime ore di oggi.

Tra questi, il 100’ Arca SGR di Furio Benussi, arrivato stamani alle 6.37.09, seguito sul traguardo da TwinSoulB di Luciano Gandini e dal Maxi Pendragon del Lightbay Sailing Team di Carlo Alberini.

151 miglia 2021 - foto fabio taccola - 1

Il primo posto assoluto

Primo assoluto sul traguardo di Punta Ala, tagliato alle 6:37:09 di questa mattina, il Maxi di 33 metri Arca SGR di Furio Benussi si è aggiudicato la 12ma edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, la regata d’altura partita ieri pomeriggio da Livorno con una flotta di oltre 200 barche. Per il Maxi triestino vincitore di ben tre edizioni della Barcolana di Trieste, un tempo finale di 15 ore e 42 minuti, poco meno di due ore in più del record fissato da Rambler88 nel 2019, che rimane quindi ancora il tempo di riferimento sulla rotta di 151 miglia che da Livorno ha portato gli equipaggi al Marina di Punta Ala, dopo i passaggi alla Giraglia e alle Formiche di Grosseto.

“Siamo molto contenti del risultato, la barca ha risposto bene e anche l’equipaggio è andato alla grande, peccato solo per il buco di vento in cui siamo incappati alla Giraglia, dove abbiamo percorso 5 miglia in 3 ore giocandoci la possibilità di battere il record”, ha dichiarato il triestino Furio Benussi, al comando di un equipaggio in cui spiccavano velisti di livello come Lorenzo Bressani, Vittorio Bissaro, Stefano Spangaro e Andrea Caracci. 

Altri consigli
Rimaniamo in contatto
Iscriviti alla newsletter Cetilar, ricevi subito uno sconto del 15% da utilizzare sul tuo primo acquisto!

Iscrivendoti, accetti di ricevere le nostre newsletter e dichiari di essere maggiorenne, di aver letto l'informativa privacy e di autorizzare al trattamento dei tuoi dati per finalità di marketing.